Applicazioni on-line per l’organizzazione di eventi

21 dicembre 2006, giovedì -- permalink

Letta la newsletter quasi quotidiana di Apogeo mi appunto qui (non si sa mai…) la mirabolante lista dei tool on-line che si possono utilizzare per l’organizzazione di eventi, dal “todo” alla pubblicazione del programma di una o più giornate, dall’iscrizione dei partecipanti alla disposizione degli stessi attorno ad un tavolo.

Mi frullano nella testa le due domande tipiche di questi casi (come per gmail, che pure uso con passione):

  1. la privacy (anche se ormai…tra telefonini, pagamenti elettronici e tessere del supermercato sembra un po’ come combattere contro i mulini a vento)?
  2. fino a quando questi servizi rimarranno gratuiti?

Ad ogni modo eccoli.

Remember the Milk per la gestione dei “todo”, con alcune interessanti caratteristiche in più: la possibilità di localizzare su mappa il luogo del da farsi, la possibilità di ricevere dei reminder via email o via sms, la possibilità di creare liste di todo condivise. Da qualche tempo alcune funzioni di Remember the Milk sono integrate in Google Calendar, deputato alla gestione degli appuntamenti.

Event Wax per l’organizzazione degli eventi (una giornata), dalla pubblicazione di notizie sull’evento alla resgistrazione (a pagamento o meno) dei partecipanti, alle notifiche ai partecipanti.

Simple Seating per organizzare la disposizione degli invitati attorno ad un tavolo.

A conclusione di qualsiasi lista del genere, dove i servizi prevedono una registrazione tramite username e password che vanno ad aggiungersi alle altre millanta coppie di username e password che usiamo (e che alla fine…un po’ s’assomigliano) aggiungo un progetto di Nicola Mattina: PassPack, “Free, Secure Online Password Manager”, che richiederà anche lui la sua password, ma allo scopo di gestire tutte le altre.

Il servizio rimane gratuito solo finché è in beta e si annuncia come sicuro e anonimo (nel senso che non c’è modo di collegare i dati raccolti dall’applicazione alla persona fisica che la utilizza), rispondendo in questo modo alle mie domande 1 e 2.

Scrivi un commento