Redefining Content Management

18 ottobre 2006, mercoledì -- permalink

Federico Fasce su Apogeonline segnala un interessante articolo di Keith Robinson: si tenta qui di riportare un fiume entro gli argini, ovvero di ridefinire per chiarezza “l’essenza” del Content Management.

Al momento in cui scrivo gestire contenuti in Rete è diventato davvero alla portata di tutti, dal punto di vista tecnico (penso a tutti i parti del “Web 2.0″) e questo può portare all’equivoco di pensare che tutti i problemi di gestione in elettronico dei contenuti siano risolti una volta che si abbia a disposizione un CMS.

Il content management è in realtà molto più articolato di così, ed è fatto di contenuti, persone, scopi e, infine, di tenologia, che è semplicemente un mezzo per i fini individuati.

Mi piace molto che l’autore insista sull’importanza delle persone sulla tecnologia all’interno di questo processo: “CMSs don’t run themselves, and if the people won’t use it, you’ve got a problem.” Nel mio piccolo…lo posso confermare: le persone “giuste” all’interno del processo – posto che si abbiano “buoni” contenuti da comunicare – sono l’anello vincente della catena.

Scrivi un commento