Sulla Grignetta, dal rifugio Porta al rifugio Rosalba

23 settembre 2006, sabato -- permalink

Mappa delle GrignePeccato per la nebbia! Faticavamo a vedere cinque metri più in là del nostro naso, sicché il panorama mozzafiato sul Lago di Como, ramo di Lecco me lo sono immaginata, e nulla più.

Devo ammettere tuttavia che questo mare infinito di nebbia ha reso la camminata “fiabesca”: i tanti picchi di roccia che si alzano dalla montagna sembravano altrettante creature fatate che seguivano il nostro andare levando la testa da una palude…

Abbiamo seguito all’andata il tragitto 8 (vedi cartina), attraverso la Direttissima con partenza dal rifugio Porta e arrivo al rifugio Rosalba (che ho visto solo quando ci ho sbattuto contro il naso!), usufruendo del ben tenuto sentiero attrezzato.

La componente più divertente della giornata è stata proprio l’attrezzatura del sentiero…strategicamente non ero stata informata della presenza di scale a pioli di metallo sul sentiero, piuttosto che di gradini sempre di metallo per passare da una parte all’altra di una parete di roccia (ovvero: appoggi i piedi fu un pezzo di metallo piegato a “c” infilato nella montagna perpendicolarmente alla roccia, con sotto il nulla, tenendoti ad una corda fissa): avventuroso, neh, bello davvero, ma è stata la mia prima volta alla veneranda età di ventotto anni suonati di una signorina non proprio spericolata…

Il ritorno l’abbiamo fatto col sentiero 9 (vedi cartina), più ripido, ma più tranquillo.

I commenti sono disabilitati.