L’isola che c’è edizione 2006

15 settembre 2006, venerdì -- permalink

Al parco comunale di Villaguardia sabato 16 e domenica 17 settembre c’è L’isola che c’è, la fiera dell’economia solidale e del consumo consapevole della provincia di Como.

Riporto qui il programma degli incontri:

Sabato

Ore 14.30-17.00 :
Incontro-dibattito Quali politiche locali di gestione dei rifiuti? Limiti e potenzialità dei possibili scenari, tra incenerimento totale e rifiuti zero
Con:

  • Monica Galli – Consorzio Priula: l’esperienza di Maserada sul Piave Comune Riciclone d’Italia 2006
  • Stefano Caserini – Politecnico di Milano: impatto ambientale ed energetico degli inceneritori
  • Rossano Ercolini – Rete Nazionale Rifiuti Zero: le politiche di riduzione
  • Paolo Cacciari – deputato, ex. ass. ecologia a Venezia: esperienze di politiche di riduzione
  • rappresentanti delle amministrazioni locali di Fino Mornasco, Villa Guardia, Lurate Caccivio, Orsenigo
  • Modera: Pietro Raitano – Altreconomia

Ore 17.30-18.30 : Per una amministrazione del futuro: città eque e partecipate
A cura di Coordinamento Botteghe Comasche e Rete Nuovo Municipio, con la partecipazione di Marco Balconi (consiglio direttivo AGICES) e Guido Maria Andreoni vicesindaco del comune di Concorezzo (prima Città Equosolidale)

Ore 18.30-19.30 : Proposte per un “quotidiano sostenibile”: e tu, cambieresti?
Presentazione del progetto de L’isola che c’è, con la testimonianza di Paolo Cacciari (ex. ass. ecologia a Venezia) sull’esperienza veneziana di promozione di nuovi stili di vita

Domenica

Ore 14.30-17.00 :
Incontro-dibattito Quali beni comuni per un’economia delle relazioni? Percorsi dell’economia civile a Como
Con:

  • Mauro Magatti – sociologo Univ. cattolica: le istanze etiche e il ruolo della società civile
  • Marco Roncoroni e Emilio Novati – L’isola che c’è: dai gas alle reti di economia solidale, i cittadini auto-organizzano l’altra economia
  • Angelo Anelli – Confcooperative: l’esperienza di autotutela delle società di Mutuo soccorse
  • Alessandra Bellandi – CSV: l’esperienza di cittadinanza attiva della guida all’accessibilità erbese
  • Fulvio Bella – COOP Lombardia: commercio equo-solidale e consumo critico nella COOP
  • introduce Giuseppe Calzati – Forum comasco del Terzo settore

Ore 17.30-18.30 : Come funzionano i gruppi di acquisto solidale
Presentazione delle esperienze locali, a cura dei GAS comaschi

Ore 18.30-19.30 : L’autocostruzione di pannelli solari termici
Presentazione del progetto di autocostruzione de L’isola che c’è

Penso che andrò solo domenica pomeriggio; anche sabato mi sembra interessante, ma probabilmente mi ritroverei a chiedere, con voce rotta, una sola cosa (un po’ off-topic): “Ma perché a Como dobbiamo pagare la tassa sui rifiuti sulla base dei metri quadri della nostra casa? Perché??”

La voce rotta dipende dal fatto che:

  • in famiglia siamo in tre – io per lo più durante il giorno sono fuori casa
  • in una casa a due piani con garage – i cui metri quadri sono consiferati abitabili
  • i rifiuti umidi li buttiamo nella fossa biologia che abbiamo dietro casa
  • la carta, il vetro e la plastica li buttiamo nei contenitori appositi

ovvero…i rifiuti che vengono raccolti da casa nostra sono un sacchettino. E allora perché, perché, perché a nessuno viene in mente di “premiarci” per questo in vece che accanirsi contro il nostro portafogli?

Scrivi un commento